16* Fast food… slow cooking

Voglia di fast food? Magari un bell’hamburger e patatine da afferrare con le mani e gustare senza pensare alle calorie… come vi capisco 😉

Perché allora non proviamo a realizzarlo a casa, scegliendo ingredienti freschi e di ottima qualità per personalizzarlo come più ci piace. Il tempo dedicato alla preparazione romperà quel meccanismo che spesso si crea tra il cibo da fast food e il mangiare d’impulso, creando un legame molto più positivo!

Se volete provare un hamburger vegetariano, potete prendere spunto dal mio “Macché burger” una ricetta che ho realizzato nel 2015 per un concorso (potete fidarvi, ha vinto il primo premio 😉)

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di lenticchie rosse bio
400 gr. di cavolfiore
1 porro
2 cucchiaini di gomasio
1 mazzetto di erba cipollina
2 tuorli

 

Risciacquate le lenticchie in acqua fredda. Fatele cuocere in acqua fredda rinnovata per 25-30 minuti dall’ebollizione (potete anche usare le lenticchie già lessate per velocizzare un po’ 😉). Una volta cotte, scolatele e frullate con il porro e poca acqua.
Tritate nel cutter il cavolfiore crudo con l’aggiunta di un filo d’olio e aggiungetelo alla purea di lenticchie. Aggiungete ancora il tuorlo, il gomasio e l’erba cipollina tritata finemente e lavorate bene il tutto. Se l’impasto risultasse troppo morbido potete aggiungere un po’ di pangrattato.
Formate i Burger e riponeteli in frigo a rassodare per 10/15 minuti.
Infornate a 180 gradi per 5/6 minuti. Completate il panino con spinacini freschi e della ricotta affumicata.

Se volete uno spunto anche per la salsa e delle speciali patatine di contorno potete leggere la ricetta completa QUI!

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *